social freezing 2

Il Social Freezing (parte 2): a che età dovrei congelare i miei ovuli, come funziona e quanto tempo ci vuole per fare un trattamento?

scritto dalla

Dott.ssa Rebecca Angelica Miscioscia

Direttore Medico Clinica di Fertilità

INDICE

IL SOCIAL FREEZING | PARTE 2

Benvenuta nella parte 2 di questa serie sul SOCIAL FREEZING, qui rispondo ad alcune delle domande più frequenti. Pronta? Partiamo!

A che età dovrei congelare i miei ovuli?

La qualità ed il numero di ovociti diminuisce con l’avanzare dell’età, perciò il social freezing è nato proprio con lo scopo di congelare gli ovuli da giovani quando la qualità delle cellule uovo è migliore.
Io non consiglio il social freezing prima dei 21 anni e dopo i 40 anni. Alcuni studi hanno analizzato il costo/beneficio del social freezing per capire quale sia il “momento ideale” nel quale eseguirlo.
Da un lato, più sei giovane più cellule uovo saranno di buona qualità. Con un ciclo di social freezing generalmente riuscirai ad ottenre un numero maggiore di uova rispetto ad età superiori e grazie alla buona qualità sarà necessario preservare un numero minore di ovuli per il tuo uso futuro.
Dall’altro lato, più sei giovane al momento del social freezing, meno sarà probabile che tu abbia bisogno di quelle cellule uovo per diventare madre, perché è più probabile che tu riesca a concepire spontaneamente negli anni a venire.
In aggiunta, bisogna ricordare che oltre al costo della procedura in sé avrai da sostenere i costi di mantenimento delle tue uova congelate per più anni.
Viceversa, più sei in là con l’età, meno uova otterrai con ogni stimolazione e inoltre queste tue uova avranno una minore probabilità di funzionare. Ad età più avanzate però aumenta la probabilità di dover utilizzare gli ovociti messi da parte, rendendo il costo del trattamento del tuo social freezing una spesa “utile”.
Non è ancora stata individuata l’età perfetta per eseguire il social freezing. Io raccomando sempre di pensarci intorno ai 30 anni, se non lo hai già fatto prima, e in caso di voler procedere di farlo prima dei 35 anni di età.
Dalla mia esperienza clinica, l’età top per mettere da parte un buon numero di ovociti di buona qualità, è tra i 25 e i 30 anni.

Come funziona il trattamento di social freezing?

Il trattamento di social freezing è un processo semplice e veloce.

Dopo un’iniziale valutazione con esami del sangue e un’ecografia ginecologica si passerà ad una breve fase preparatoria.
In questa fase solitamente si usa la pillola anticoncezionale per garantire una migliore sincronia nella crescita dei follicoli ovarici (le casette delle cellule uovo) dopodiché si eseguirà un’altra ecografia transvaginale per assicurarsi che le ovaie siano pronte per iniziare la stimolazione.
La stimolazione delle ovaie dura circa 10-14 giorni e viene fatta con delle punturine sottocutanee di gonadotropine (gli ormoni che fanno crescere i follicoli ovarici).
Durante la stimolazione si eseguono all’incirca 2 controlli ecografici (follicolometrie) per monitorare la crescita dei follicoli a livello delle ovaie.
Una volta che i tuoi follicoli ovarici avranno raggiunto una dimensione adeguata, lo specialista di fertilità ti prescriverà un’altro tipo di punturina sottocutanea chiamata “trigger” per indurre la maturazione delle ovette custodite all’interno dei follicoli.
La procedura di prelievo ovocitario, o “pick-up”, verrà programmata a circa 36 ore dopo l’iniezione del trigger.
Ogni follicolo ovarico in teoria contiene una cellula uovo e tutti i follicoli che saranno cresciuti verranno svuotati tramite l’aspirazione del loro liquido attraverso la puntura con un lungo ago passante per la vagina.
Questa procedura è una “piccola chirurgia” che non lascia cicatrici o segni visibili e che viene effettuata da medici esperti sotto guida ecografica transvaginale.
Il prelievo ovocitario può essere eseguito in anestesia locale o in sedazione profonda (una forma di anestesia generale senza la necessità di intubazione) e dura circa 30 minuti.
Una volta svuotati i follicoli, tutte le cellule uovo recuperate verranno analizzate in laboratorio, dopodiché tutte le uova mature verranno congelate e messe da parte per te.
Dopo il pick-up è importante che il tuo medico della fertilità discuta con te il risultato ottenuto (cioè quanti ovociti hai da parte) e che ti consigli sui prossimi passi.
In base alle tue caratteristiche individuali, infatti, potrebbero essere necessari più cicli di social freezing per poter mettere da parte un numero di cellule uovo sufficente per il futuro.

Quanto tempo ci vuole per fare il social freezing?

Il tempo totale per un trattamento di social freezing può variare da clinica a clinica e tra pazienti diverse.
Generalmente il trattamento che porta a congelare gli ovuli dura complessivamente un mesetto, proprio come un normale ciclo mestruale.
La stimolazione delle ovaie è solitamente preceduta da una fase preparatoria che dura circa 14 giorni.
La fase di stimolazione vera e propria dura in media tra i 10 e i 14 giorni. Tra la fine della stimolazione ovarica e la procedura di prelievo ovocitario passano 36 ore (cioè un giorno e mezzo) dopodiché il trattamento è concluso, visto che le cellule uovo vengono congelate lo stesso giorno del pick-up.
Si potrebbe dire che congelare gli ovuli equivale alla prima metà di un trattamento di FIVET.

ATTENZIONE

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. Leggi il Disclaimer»

Non perderti l'uscita dei nuovi articoli!

Ogni volta che pubblicherò un nuovo articolo ti invierò una mail per fartelo sapere
(prometto di non bombardarti di mail, te ne invierò al massimo una a settimana).

AUTORE
Non perderti

Post correlati

Ciao sono Rebecca, dirigo una clinica di fertilità LGBTQ+ friendly e nel tempo libero creo contenuti semplici per far sì che l’ostetricia e la ginecologia non siano più un mistero.
Su ogni piattaforma trovi contenuti diversi che hanno un unico obiettivo: aiutarti a conoscere meglio il tuo corpo!

Se vuoi restare in contatto con me ed unirti a tante altre ragazze che amano il proprio corpo seguimi sul mio profilo Instagram

Se sei alla ricerca di spiegazioni esaustive e ti piacciono i video allora seguimi sul mio canale  YouTube
Se invece vuoi qualche cosa di veloce e leggero seguimi su TikTok

COMPLIMENTI
SEI DENTRO!

Ti ho inviato un’email di conferma che dovresti ricevere entro pochi minuti!

 

Nel frattempo, se non lo sai già, ogni settimana pubblico un nuovo video su Youtube, dove parlo di tanti argomenti che sono sicura ti possano interessare.

 

Se non vuoi perderti i miei video nei quali parlo di fertilità, alimentazione, problemi ginecologici e molto altro, iscriviti al mio canale Youtube:

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy